Nocera, primo espianto di organi del 2020: donati cornee e reni da un 63enne

raccolta-fondi-ospedale-nocera-inferiore-imprenditori

Espianto di organi all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore: donati reni e le cornee di un uomo di 63 anni residente nell'area Vesuviana

Espianto di organi all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Si tratta del primo espianto di organi del 2020: gli organi sono stati donati da un 63enne residente nell’area Vesuviana e che da giorni era ricoverato per una emorragia cerebrale nel reparto di Rianimazione. La famiglia, due giorni fa, ha acconsentito dando il via alla a procedura per l’accertamento di morte da parte della commissione ospedaliera.

Espianto di organi all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore

Come riportato da Il Mattino, nella mattinata di ieri – mercoledì 13 maggio – si è proceduto al prelievo degli organi. I medici giunti da Napoli hanno espiantato reni cornee: i reni sono stati inviati in Sicilia mentre le cornee sono a disposizione della Banca regionale delle Cornee della Campania presso il “Vecchio Pellegrini” di Napoli.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG