Esplosione in casa: è morta Violeta, marito accusato di omicidio

Esplosione a Sala Consilina: Violeta Mihaela Senchiu, è deceduta, dopo aver riportato bruciature gravi sul novanta per cento del corpo

SALA CONSILINA. Ieri pomeriggio si è verificata un’esplosione in un appartamento di Sala Consilina, in località Sagnano. I due inquilini, una coppia di coniugi, lui italiano lei rumena, sono rimasti gravamente feriti. La donna, Violeta Mihaela Senchiu, è deceduta, dopo aver riportato bruciature gravi sul novanta per cento del corpo.

Esplosione a Sala Consilina: donna muore

Violeta, di soli 32 anni, è morta mentre era ricoverata nel Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli dove ieri era stata trasferita in eliambulanza dopo il primo soccorso all’ospedale “Luigi Curto” di Polla.

L’uomo, è stato ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale di Polla con ustioni ad un braccio e ad una gamba. Adesso è accusato di tentato omicidio ed è piantonato dai Carabinieri. Il 48enne è di Sala Consilina e sembra che abbia provato a dare fuoco alla compagna.

La dinamica dell’accaduto è ancora poco chiara ma è stata segnalata dai Carabinieri la presenza di materiale esplosivo nell’appartamento, che adesso è stato posto sotto sequestro.

 

TAG