Esposito (Lega): “Partiamo dal tessuto economico e dalle problematiche del territorio”

Una riunione di oltre due ore in videoconferenza per ascoltare oltre 50 imprenditori provenienti da tutta la provincia di Salerno. Le priorità della Lega

Una riunione fiume di oltre due ore in videoconferenza per ascoltare oltre 50 imprenditori provenienti da tutta la provincia di Salerno. È questa la priorità della Lega in Campania, partire dall’ascolto delle esigenze di chi sul territorio investe e programma attività economiche. Edilizia, turismo, agricoltura, commercio, ristorazione, estetica questi i temi centrali affrontati in videoconferenza.

La Lega e le proposte per il territorio

Ad annotare le varie proposte e richieste dei convenuti l’eurodeputato Valentino Grant e il prof. Aurelio Tommasetti responsabile della stesura del programma della Lega per le prossime regionali.

“Un incontro proficuo che ci ha consentito un confronto diretto con chi quotidianamente affronta in questo delicato periodo problematiche economiche che sono state affrontate dal governo in modo superficiale – commenta così Grant – abbiamo raccolto tutte le istanze, molte delle quali sono state già avanzate dalla Lega nelle scorse settimane, per alcune in particolare presenterò nei prossimi giorni alcune interrogazioni parlamentari”. Cassa integrazione, iva, imu, mutui e prestiti, contributi, burocrazia solo alcuni dei tanti spunti della videoconferenza.

“Sono soddisfatto di quanto abbiamo realizzato stasera – è la considerazione di Tommasetti – gli imprenditori colgono come sempre il nocciolo del problema, affrontando con serietà e pragmatismo tutte le debolezze di quanto proposto da questo governo. Misure inefficaci e inefficienti che non semplificano né sburocratizzano il sistema.

La Lega ha messo insieme i punti deboli che approfondiremo nei prossimi giorni”. Solo un primo step di quanto è nelle intenzioni del segretario provinciale Nicholas Esposito (in foto): “ la grande partecipazione degli imprenditori e l’entusiasmo durante l’incontro dove ognuno ha potuto e voluto esprimere le proprie preoccupazioni ci spinge ad organizzare un nuovo appuntamento suddividendolo per settori, in modo da poter approfondire le dinamiche economiche di ogni percorso. Ringrazio davvero tutti per il contribuito dato in un momento così delicato per il tessuto economico del nostro territorio”.

TAG