Expo 2015: anche la Tomba del Tuffatore all’esposizione Universale

La trasferta potrebbe avvenire quest'estate. La Tomba del Tuffatore viaggerà scortata.

PAESTUM. Marina Cipriani, direttrice del Museo e dell’area archeologica di Paestum, ha dato conferma su quella che fino a qualche giorno fa girava come ipotesi: la “Tomba del Tuffatore” andrà all’Expo. Sarà esposta a Palazzo Reale.

“La Soprintendenza archeologica – spiega la Cipriani – ha dato parere favorevole affinché la Tomba del Tuffatore sia portata a Milano in occasione della mostra Natura, mito e paesaggio dalla Magna Grecia a Pompei, a cura dell’Università di Milano, dell’Università di Salerno, della Soprintendenza per i beni archeologici di Napoli e della Soprintendenza Speciale di Pompei, Ercolano e Stabia, in occasione dell’Expo 2015“.

La data del trasferimento non è ancora certa. Molto probabilmente, la Tomba del Tuffatore e alcuni vasi, dipinti, affreschi e gioielli custoditi nel Museo archeologico di Paestum, partiranno quest’estate con la “scorta”.

Ma la notizia del suo trasferimento ha scaturito forti polemiche, ancor prima che venisse confermata.

Duro il commento dell’Unione Mediterranea che, con un post su Facebook, ha dato spazio alle prime reazioni.

“Expo: prima cercano di portarsi via i Bronzi, poi i Caravaggio di Napoli, poi i tesori di Taranto, poi le statue di Brindisi.
Adesso si parla di portare a Milano il “Tuffatore” di Paestum. Intanto chiudono la Whirlpool a Caserta ed investono 500 milioni nelle sedi del nord”.

Però la Cipriani tiene a precisare che sono in programma delle ristrutturazioni che interesseranno i locali del Museo. Lavori che richiederanno circa 3 mesi di impiego e, di conseguenza, la chiusura al pubblico.

“Traslocarlo a Milano significa richiamare sull’opera tutta l’attenzione che merita”, conclude la Cipriani.

 

TAG