Cronaca

Faceva prostituire la figlia 12enne. Le intercettazioni: «Portamela a casa, la proviamo»

Emergono dettagli scioccanti in seguito all’arresto avvenuto ieri in provincia di Salerno di una madre che costringeva a prostituire la figlia 12enne.

«Vieni, mi hai convinto… la proviamo». È una delle frasi che ha lasciato senza parole gli inquirenti. Una di quelle frasi che l’anziano uomo, convinto dalla madre della 12enne, ha pronunciato al telefono. E se lui le rispondeva che non aveva denaro lei non esitava a dirgli: «Porta 5, 10, 15 euro… Porta ciò che hai, ci divertiamo un po’».

Nel fascicolo dell’inchiesta viene riportata anche una circostanza particolare in cui l’uomo, che non ha voglia di rapporti sessuali, la asseconda e le dice: «Vabbene, magari facciamo come la volta scorsa… Stiamo sul letto e io vi tocco».

Nel corso delle indagini, i carabinieri di Battipagli hanno seguito la donna e hanno visto che la stessa aveva portato la piccola nei pressi della casa dell’uomo. Sempre a Pontecagnano.

La madre, 31enne, avrebbe avuto presto la bambina, prima di rimanere vedova. Poi avrebbe trovato un secondo compagno dal quale ha avuto un’altra figlia. Ma l’uomo è in carcere. A quel punto, decide di prostituirsi trovando un uomo di 70 anni. In seguito la decisione di “vendere anche la figlia” per arrotondare. Una storia che fa rabbrividire.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button