Cronaca

Faceva prostituire la figlia per 5 euro: Comune di Pontecagnano parte civile

Pontecagnano Faiano. Faceva prostituire la figlia per 5 euro, i soldi necessari per acquistare un pacchetto di sigarette: A.R. – queste le iniziali della donna – ha chiesto al gup Renata Sessa di essere giudicata con rito abbreviato.

Ieri si è aperta l’udienza preliminare a carico della donna e di un uomo anziano, per cui non è stata avanzata alcuna richiesta di rito alternativo.

Parte civile, la ragazzina. Il Comune di Pontecagnano Faiano, tramite l’avvocato Stefania Forlani, si è costituito parte civile nel procedimento giudiziario. Forlani è anche presidente dell’associazione Fedra che, con il suo lavoro, sta coinvolgendo in maniera diretta gli enti territoriali in materia di prevenzione per i reati di abuso ed induzione alla prostituzione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche
Close
Back to top button