Cronaca

Salerno, sequestri in ristoranti e pasticcerie in tutta la provincia

SALERNO. Quattro tonnellate e mezzo di prodotti sequestrati, sei attività commerciali chiuse ad horas, due denunce e sanzioni amministrative per oltre 30mila euro. Sono i risultati dei controlli del nucleo antisofisticazione e sanità di Salerno, in collaborazione del personale dell’Asl e del nucleo ispettorato del lavoro di Salerno.

I sequestri

A Pontecagnano diversi prodotti sono stati sequestrati perché ritrovati in pessimo stato di conservazione, come accaduto a Pontecagnano. In Costiera erano invece di dubbia provenienza.

A Sarno e a Corbara, invece, due imprenditori sono stati denunciati per violazioni alle normative vigenti in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. A Tramonti un altro ristorante è stato chiuso per le precarie condizioni igienico sanitarie-strutturali

A Salerno, invece – riporta Il Mattino – sessanta panettoni sono stati sequestrati in una pasticceria del centro storico, perché non tracciati. Dolciumi non tracciati sequestrati in altre pasticcerie ad Eboli (centocinquanta chili) e a Baronissi (630 chili complessivi in due distinte attività commerciali). A Sarno è, invece, scattata la chiusura di una pasticceria per precarie condizioni igienico sanitarie e strutturali.

Controlli della Capitaneria di Porto

Controlli anche sulla pesca illegale e la vendita di pesce non tracciato. Diversi i sequestri effettuati a pescherie, ristoranti e venditori ambulanti, guardia costiera di Palinuro. Il pesce era privo delle necessarie indicazioni o conservato in modo non corretto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button