Cronaca

Fallimento supermercati a marchio Gran Risparmio, i lavoratori sul piede di guerra

Dopo il fallimento di alcuni supermercati a marchio Gran Risparmio (ex Sisa e Gruppo Auchan) i lavoratori sono sul piede di guerra. I dipendenti dell’azienda della famiglia Di Bianco sono preoccupati per il loro futuro. Lo scorso 13 giugno, il Tribunale di Salerno ha decretato il fallimento di diverse società del gruppo e per 16 dipendenti dell’azienda Q7 è scattata la procedura di licenziamento collettivo.

Fallimento supermercati, mazzata per i dipendenti

Una vera batosta per i lavoratori, che lamentavano già diverse mensilità arretrate. Si parla di quattro o cinque stipendi che i dipendenti dovrebbero ancora ricevere. I lavoratori licenziati minacciano azioni di protesta nei confronti della proprietà.

Si continua a lavorare

Nei supermercati, ancora aperti, altri dipendenti ancora lavorano con una nuova società (F124), avendo firmati dei contratti part time per quattro ore giornaliere.

Ovviamente, non è fallita l’azienda Gran Risparmio, che ha esclusivamente concesso il marchio ai supermercati della famiglia Di Bianco.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button