Cronaca

Falsi medici, a rischio processo Angelo Matrone

SALERNO. Si spacciavano per professionisti di audio protesti pur non avendo nessun titolo e curavano i bambini, esercitando la finta professione all’interno di una struttura non autorizzata dalla Regione Campania che forniva presidi per la riabilitazione dell’udito. Ora, a rischio processo c’è Angelo Matrone, titolare della “Audiomedical Ceas”, noto centro acustico di via Cuomo a Salerno e i suoi collaboratori Andrea Cerchione, Patrizio Giordano e Rosa Catapano.
I 4 finti professionisti dovranno presentarsi dinnanzi al Gup del tribunale di Salerno, Sergio De Luca, per rispondere dell’ipotesi di accusa di associazione per delinquere, esercizio abusivo della professione e lesioni personali. Per gli indagati il pm ha chiesto il rinvio a giudizio. Il verdetto dovrebbe giungere oggi. Circa 30 le persone offese che si sono costituite parte civile al processo. Tra queste persone anche le famiglie di due bambini, di uno e tre anni, che dopo l’installazione di protesi non idonee e una errata loro regolazione, hanno subito gravissime conseguenze e, uno dei due bimbi, rischia di perdere l’udito.

Articoli correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button