Falsi poveri a Sarno: indagine della Guardia di Finanza

comune di sarno

Scatta l'indagine della Guardia di Finanza sui falsi poveri e sui certificati volti a ottenere contributi e bonus messi a disposizione dal Comune

SARNO. Scatta l’indagine della Guardia di Finanza sui falsi poveri e sui certificati volti a ottenere contributi e bonus messi a disposizione dal Comune.

La Guardia di Finanza a caccia dei falsi poveri, indagine a Sarno

Le fiamme gialle hanno fatto visita al Comune di Sarno, per analizzare i documenti presentati da numerosi cittadini, al fine di ottenere contributi dall’ente. Dai buoni libro ai buoni mensa, dalle borse lavoro fino al reddito di cittadinanza. Come racconta Il Mattino, nel mirino della Finanza è finito tutto ciò che è legato a richieste di bonus assistenziali.

L’indagine sarebbe scattata da una segnalazione di presunte autocertificazioni irregolari. Coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore, i finanzieri hanno incrociato i dati trascritti sulle documentazioni presentate con quelli in possesso dell’Agenzia delle Entrate, per verificare eventuali incongruenze.

TAG