Cronaca

Un falso account della Salernitana per adescare ragazzine

SALERNO. Un falso account della Salernitana per adescare ragazzine. Su Instagram, attraverso un falso profilo della Salernitana, malintenzionati adescano ragazzine minorenni. Lo rivela Eleonora Tedesco, giornalista de La Città.

La falsa pagina della Salernitana

La falsa pagina social somiglia molto a quella ufficiale della Salernitana. È differente solo per un trattino basso nel nome dell’account Instagram. L’adescamento avviene tramite l’offerta di partecipazione ad un concorso di bellezza.

Non è ancora chiaro quante persone si celino dietro il profilo falso della Salernitana 1919 né quante ragazzine siano già state contattate. Dallo score risulta che questo profilo che appartiene a qualcuno o a un gruppo di persone a caccia di minorenni segue 141 account e ha 89 follower.

I messaggi ad una 14enne di Salern0

Uno degli ultimi messaggi è stato inviato proprio domenica scorsa ad una ragazzina di 14 anni, di Salerno. “Ciao buon giorno siamo la Salernitana ti va di partecipare a un concorso tipo miss Italia per la Salernitana”, le scrive la persona che si nasconde dietro il falso profilo.

L’intervento della mamma

Quindi, senza sospettare nulla e incuriosita la 14enne s’informa su come fare per partecipare a questo concorso per miss: “Mi devi mandare foto normale e foto in costume e valutiamo”, le rispondono. Imbarazzata dalla proposta – tra il serio e lo scherzoso – si confida con la madre: «Guarda che mi ha scritto la Salernitana…», e mostra i messaggi ricevuti. L’intervento della madre. La signora prende in mano situazione e – già insospettita – decide di sostituirsi alla figlia nella chat.

Chiede maggiori dettagli sull’organizzazione di questo presunto concorso di bellezza, dettagli per poter capire chi sta scrivendo, quali sono le reali intenzioni di chi ha contattato la ragazza. I toni dall’altra parte, a questo punto, diventano più sbrigativi.

Il presunto adescatore probabilmente capisce che qualcosa sta andando storto e diventa quasi aggressivo: “o mi mandi le foto o niente”, risponde secco alle domande. Poi non scrive più, sparisce nel nulla.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button