Cronaca

Fisciano, i ladri saccheggiano il cimitero di Lancusi: profanate 200 tombe

FISCIANO.  Dopo lo scempio del cimitero di Costa, frazione del comune di Mercato San Severino, ignoti hanno compiuto altri atti vandalici nel cimitero della frazione Lancusi di Fisciano.

I furti

Nei giorni scorsi – riporta il quotidiano La Città –  si sono introdotti nel luogo sacro portando via portafiori in rame e altri ornamenti posizionati accanto alle tombe e alle cappelle dei defunti.

Sono almeno duecento le tombe e le cappelle profanate da questi ignobili furti, che evidenziano ancora una volta la totale mancanza di rispetto anche nei confronti di luoghi sacri quali possono essere cimiteri o chiese.

I furti messi in atto hanno causato anche il danneggiamento di alcune tombe e cappelle. I ladri, infatti, per asportare alcuni portafiori e ornamenti li hanno sradicati dalla struttura in cemento in cui erano posizionati, provocando la rottura di marmi, cornici e altro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button