Fiume Sarno. I risultati agghiaccianti delle nuove ricerche

Il «pentagono della morte», così i ricercatori hanno appellato il fiume Sarno per indicare il degrado del suo bacino: tra i 20 fiumi più inquinati al mondo

SARNO. Il «pentagono della morte» è così che i ricercatori hanno appellato il fiume Sarno per indicare il degrado del suo bacino.

Allarmanti sono le classifiche: il fiume Sarno, secondo quanto riporta anche il quotidiano Il Mattino, è infatti tra i 20 fiumi più inquinati al mondo.

Il Sarno è stato classificato al sesto posto per livello di inquinamento durante i lavori della conferenza sui fiumi meno salubri del pianeta, tenutasi a New York.

Nelle sue acque e in quelli degli affluenti, secondo il Cnr, c’è di tutto, le acque infatti presentano un’alta percentuale di metalli pesanti tra cui: cadmio, piombo, arsenico, pesticidi.

Secondo molti scienziati una disastrosa causa, provocata dal mix di inquinanti, ha provocato nel corso degli anni un aumento tra gli abitanti del bacino idrografico diverse malattie, dalle cardio respiratorie alle tumorali.

La situazione, secondo gli scenziati è destinata a progredire velocemente e c’è il timore di mutazioni genetiche, che già interessano la fauna del fiume Sarno.

TAG