Cronaca

Fonderie Pisano, il comitato Salute e Vita ricorre al Tar

SALERNO. Lorenzo Forte, esponente del comitato Salute e Vita, ha presentato ricorso al Tar contro la Regione Campania, l’Arpac e le Fonderie Pisano. Motivo: l’opificio di Fratte sarebbe privo della Via, la Valutazione di impatto ambientale, autorizzazione senza la quale la struttura non potrebbe funzionare. A darne notizia il quotidiano Il Mattino.

Come riportato dal quotidiano di via Chiatamone, Forte ha impugnato, inoltre, il provvedimento con cui la Regione «decorsi ormai i termini perentori stabiliti per legge, ha autorizzato la pubblicazione dei nuovi e diversi atti relativi a una istanza di Via coordinata con l’Aia concernente il Progetto di ammodernamento dell’opificio» e una nota di ottobre con la quale, sempre la Regione «ha comunicato alla ricorrente associazione l’avvenuta pubblicazione di asserite integrazioni spontanee nel procedimento Via avviato, confondendo l’inizio di un nuovo procedimento si legge nel ricorso – con la continuazione del procedimento Via ormai superato e da archiviare».

Articoli correlati

Back to top button