Cronaca

Forestale&mazzette: la denuncia di una 43enne

CAPACCIO. “Mi dissero che dovevo pagare 5.000 euro per “chiudere un occhio” su un accertamento eseguito dalla Forestale di Foce Sele nel 2009 e su un verbale di dissequestro del Tribunale, non eseguito però completamente dalla polizia locale di Capaccio. Volevano costringermi a pagare”.

Questo il contenuto della denuncia presentata, alla Procura della Repubblica di Salerno, da una 43enne di Capaccio, presunta vittima di una richiesta di tangente.

La donna cita nomi e cognomi in una vicenda complessa che potrebbe innescare nuovi strascichi. Nell’inchiesta nota come “Forestale&mazzette”, condotta dal pm Maurizio Cardea e culminata, nel 2014, con una condanna in primo grado ad 8 anni e 4 mesi nei confronti dell’ex sovrintendente Marta Santoro, attesa dal processo d’appello fissato per il prossimo mese di marzo.

La denunciate “a seguito di un ordine di dissequestro del Tribunale di Eboli e la revoca di un ordine di demolizione operato dalla Corte di Appello di Salerno”, doveva riottenere di fatto la disponibilità di un manufatto adibito a civile abitazione e di un annesso capannone in località Sabatella, sequestrati in passato dalla Forestale per abusi edilizi. Disposizioni che però, all’epoca dei fatti, non furono eseguite del tutto dalla polizia locale, che nel togliere in parte i sigilli additò contestualmente alla donna altre ipotesi di reato, cui seguì una presunta richiesta di 5.000 euro al marito della 43enne “da versare ad una ditta che stava eseguendo lavori di pavimentazione all’interno dell’edificio, ulteriore pretesto per estorcere denaro a mio marito” secondo la donna, difesa dall’avv. Lorenzo Spadafora.

I reati contestati agli agenti in divisa sono quelli di cui all’art. 328 e 329 del codice penale, ovvero “rifiuti di atti d’ufficio” e “rifiuto o ritardo indebito seguire una richiesta dall’Autorità competente”.

Ad innescare la denuncia l’esecuzione del totale dissequestro degli immobili avvenuta invece regolarmente, nel settembre del 2015, da parte della polizia locale.

Articoli correlati

Back to top button