Forza Italia, dopo la quiete spunta la tempesta: è guerra alle poltrone

SALERNO. Dietro i sorrisi spuntano i coltelli, è questo ciò che è stato riportato dal quotidiano “La Città” riguardo la scalata al bramato ruolo di Coordinatore Provinciale di Enzo Fasano, colui che è stato designato da Mara Carfagna per ricostruire il partito nel salernitano. I forzisti napoletani puntano a quella poltrona e sfruttarla conseguentemente come […]

SALERNO. Dietro i sorrisi spuntano i coltelli, è questo ciò che è stato riportato dal quotidiano “La Città” riguardo la scalata al bramato ruolo di Coordinatore Provinciale di Enzo Fasano, colui che è stato designato da Mara Carfagna per ricostruire il partito nel salernitano. I forzisti napoletani puntano a quella poltrona e sfruttarla conseguentemente come un trampolino di lancio per guidare le redini del partito.

Le indiscrezioni affermano che Fasano è diventato il bersaglio designato del fuoco amico da almeno due mesi. Già da agosto era partita la controffensiva, quando è stato organizzato un “golpe” per esautorarlo dal suo ruolo e dalle sue funzioni. Pare che dietro tutto questo ci sia Fulvio Matrusciello che ha tentato in tutti i modi di far commissariare Forza Italia a Salerno, anche per colpire la “nemica” politica Mara Carfagna.

TAG