Cronaca

Cetara, frana nei pressi di un hotel: “Eravamo in trappola, temevamo un’altra Rigopiano”

La frana di Cetara è stato uno degli eventi più spaventosi dell’ultimo weekend di maltempo. Frana che ha spaventato oltre 250 persone tra invitati ad un matrimonio e dipendenti di un noto albergo della Costiera Amalfitana.

Frana di Cetara, i racconti

Nell’articolo de Il Mattino a firma di Petronilla Carillo emergono le testimonianze di alcune persone presenti sul posto. Uno degli ospiti ha raccontato: “I vigili del fuoco hanno svolto un lavoro eccellente. Hanno lavorato senza sosta per garantire la nostra incolumità,  ci sono stati diversi smottamenti ma loro erano sempre lì, pronti ad intervenire. Hanno anche formato un cordolo con i loro mezzi per consentire, in tarda serata, il deflusso delle auto. Insieme ai carabinieri ci hanno tranquillizzati e, per fortuna, non ci sono stati momenti di panico. Disagi tanti. Qualcuno si è arrabbiato per la propria auto danneggiata dal terriccio che è crollato dalla montagna. Un po’ di paura l’abbiamo avuta quando abbiamo visto che mancava un pezzo di parete rocciosa: se la frana fosse avvenuta pochi metri più avanti ci avrebbe investito”.

La paura di quei momenti

Il noto fotoreporter Francesco Pecoraro ha spiegato: “La cosa più brutta è che ti senti impotente. Quando ho sentito il boato subito ho pensato che quando davvero succedono le tragedie è un attimo. Ero nella hall dell’albergo per lavorare delle foto del matrimonio al computer e il rumore è stato assordante. Sono entrati i parcheggiatori spaventati e hanno subito parlato con i proprietari dell’albergo che si sono messi a disposizione degli invitati, aprendo il bar e cercando di stemperare le tensioni. Quando ci siamo affacciati e abbiamo visto lo scempio, ognuno di noi ha pensato che, nonostante tutto, siamo stati fortunati: potevamo fare la fine di Rigopiano“.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button