Cronaca

Frode sui carburanti, nei guai due salernitani

Le indagini sono iniziate nel 2018

Due salernitani sono indagati per frode nell’ambito dei carburanti.  I funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Perugia (in collaborazione con i colleghi dell’Ufficio delle Dogane di Salerno per la notifica degli avvisi di garanzia) hanno accertato 1,5 milioni di euro di Iva evasa ed elevato sanzioni fino a 3 milioni di euro.

Frode sui carburanti: indagati due salernitani

Gli accertamenti contabili ed amministrativi – come scrive anche l’odierna edizione de Il Mattino – hanno riguardato una società di carburanti con sede a Roma il cui legale rappresentante, residente a Salerno, è risultato senza alcuna esperienza nel settore e del tutto estraneo alla gestione dell’azienda. Il prestanome, un 62enne della provincia di Salerno, è indagato a piede libero.

Le indagini

Le indagini sono partite nel 2018 in seguito ad un’inchiesta giudiziaria condotta dalla Procura di Perugia con l’ausilio anche della Guardia di Finanza.

Articoli correlati

Back to top button