Cronaca

Praiano, migliaia di persone al funerale di Pietro Villani

Una grande folla ha partecipato al funerale di Pietro Villani. Questa mattina Praiano ha rivolto l’ultimo saluto al 15enne deceduto a seguito di un incidente stradale verificatosi nella notte tra sabato e domenica.

Il funerale di Pietro Villani

Presenti familiari, amici, compagni di scuola e di squadra del Costa d’Amalfi. A prendere parte elle esequie anche tante persone comuni che hanno voluto stringersi alla famiglia Villani. Sulla bara bianca è stata posta una corona di fiori oltre alla bandiera dell’Istituto Marini – Gioia di Amalfi. Il rito funebre è terminato con un lancio di palloncini.

La lettera dei compagni di scuola

“Ciao Pietro, sono passati alcuni giorni da quella maledetta domenica, da quel momento in cui le nostre famiglie sono precipitate nell’angoscia – Riporta Amalfi Notizie – Un momento che nessuno di noi è pronto a vivere che ti ha strappato velocemente dalle nostre vite. Siamo corsi da te nella speranza che fosse solo uno scherzo, che avresti aperto gli occhi. Oggi siamo qui per salutarti, per dire addio all’amico di tutti, al ragazzo con il sorriso sempre stampato sul volto, con una parola buona per tutti, un gesto di affetto e con una battuta sempre a portata di mano. Il figlio, l’amico, il compagno che tutti vorrebbero avere

Oggi una piccola parte di noi se ne va via con te ma oggi una parte di te entra a far parte di tutti noi. Chi ha avuto la fortuna di conoscerti, di conoscere la tua gioia, la tua allegria e spensieratezza, non potrà mai dimenticarti. La tristezza ed il dolore intenso che stiamo vivendo in questi giorni lasceranno il posto alla bellezza dell’anima di Pietro che resterà lì per sempre ad accompagnare la nostra di anima. La scintilla che ha portato è diventata un fuoco caldo e luminoso per ognuno di noi.

Nessuno avrebbe mai pensato che saresti diventato un angelo prima di tutti noi. Tutti ti abbiamo conosciuto come un grande amico, un ragazzo che faceva tutto senza malizia e con tanta voglia di costruire il suo futuro. Non possiamo più abbracciarti ma nessuno potrà mai strapparci i momenti più belli che abbiamo vissuto insieme perché questi sono legati a noi come una catena che sappiamo non si spezzerà mai. Ci ricorderemo delle tue parole, le serate trascorse insieme e il modo in cui cantavi ed urlavi le canzoni. Pietro ci mancherai e sarai con noi per il resto della nostra vita”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button