Furti in appartamento da Caserta a Salerno: arrestate 12 persone

furti

I Carabinieri della Compagnia di Caserta hanno arrestato 12 persone, accusate di furti in appartamento commessi anche in provincia di Salerno

I Carabinieri della Compagnia di Caserta hanno arrestato 12 persone, accusate di furti in appartamento commessi anche in provincia di Salerno.

Gang specializzata in furti in appartamento, arrestate 12 persone che hanno colpito anche a Salerno

I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza dispositiva di 12 misure cautelari (6 custodie cautelari in carcere e 6 agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico), emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura.

L’accusa è di aver costituito un’associazione per delinquere, finalizzata alla commissione di un numero indeterminato di furti in appartamento e rapine nelle città di Caserta, Napoli e Salerno, tra il 13 luglio ed il 6 novembre 2018.

L’indagine è partita dal furto sventato il 13 luglio dai proprietari di un’abitazione, dal quale scaturì un inseguimento e l’arresto di Pasquale Iorio per resistenza a pubblico ufficiale. Gli altri malviventi abbandonarono le auto usate per la fuga: al loro interno furono rinvenuti e sequestrati grimaldelli e arnesi atti allo scasso.

Subito dopo il sequestro, la proprietaria di una delle auto, Anna Artuso, sporse denuncia di furto della vettura, che fu riconsegnato al marito della donna, Pasquale Reale. Entrambi sono risultati coinvolti nell’organizzazione criminale.

Lo stesso Reale è risultato essere responsabile di aver rubato gli arnesi da scasso ancora contenuti nei veicoli sequestrati e custoditi nel deposito giudiziario.

La composizione del gruppo criminale

Le indagini hanno permesso di ricostruire identità e ruoli dei singoli componenti dell’organizzazione:

  • Salvati Salvatore, capo ed organizzatore dell’associazione, in considerazione del ruolo di coordinamento svolto dal medesimo e della posizione di preminenza che gli atri associati gli riconoscono
  • Reale Pasquale, con il ruolo di organizzatore, stretto collaboratore di Salvati, occupandosi di coordinare le attività degli altri sodali per assicurare l’efficienza dell’apparato organizzativo dell’associazione
  • Esposito Salvatore
  • Garofalo Salvatore
  • Attanasio Pasquale
  • Pengue Cristian
  • Artuso Anna, moglie di Reale Pasquale
  • Di Biasi Tiziana, moglie di Esposito Salvatore
  • Salvati Patrizio
  • Iorio Pasquale
  • Scamardi Marco
  • Tomaselli Rocco

Gli ultimi quattro, pur essendo esterni all’organizzazione, hanno partecipato a diversi furti, commessi partendo dal Rione Traiano di Napoli, nel casertano e in provincia di Salerno.

La refurtiva asportava variava. Gioielli e monili in oro erano il target preferito dai malviventi, in quanto facilmente monetizzabili attraverso i ricettatori. Tuttavia gli stessi non disdegnavano elettrodomestici come aspirapolvere o robot da casa.

Il 6 novembre scorso uno dei colpi fu sventato dai Carabinieri. Nella circostanza, nel corso di un inseguimento perse la vita il carabiniere Emanuele Reali, in servizio presso il Nucleo Operativo di Caserta.

TAG