Cronaca

Salerno, ancora un furto di energia elettrica: arrestato titolare della pizzeria “Il Giardino degli Dei”

Ancora un furto di energia elettrica a Salerno, presso la pizzeriaIl Giardino degli Dei“. I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Salerno, durante l’espletamento di servizi di controllo ai pubblici esercizi il 17 ottobre u.s., sono intervenuti su segnalazione di dipendenti Enel presso “Il Giardino degli Dei H24” di Via Sant’Eustachio n.24 .

Furto di energia elettrica a Salerno, al “Giardino degli Dei”: le indagini

I militari intervenuti hanno accertato, a carico del titolare, la realizzazione di un allaccio abusivo alla rete elettrica che alimentava da tempo la maggior parte degli apparati del locale. L’allaccio abusivo alla rete elettrica era stato realizzato all’esterno del locale, con un grosso cavo collegato artigianalmente ad una morsettiera Enel.

Una volta appreso il motivo del controllo, il titolare ha cominciato ad agitarsi ostacolando fisicamente l’ingresso ai tecnici Enel ed ai militari, quasi come per guadagnare tempo: una volta dentro difatti il cavo abusivo è risultato essere stato tranciato di netto poco prima, per tentare di eludere l’attività in corso.

Il provvedimento

Da un accertamento tecnico è emerso inoltre il grave pericolo costituito dall’allaccio abusivo rudimentale, che avrebbe consentito da una prima stima un furto aggravato di energia elettrica per 50000 euro circa. D.P.M. , 45enne di Salerno, è stato arrestato e tradotto agli arresti domiciliari.

L’udienza per il rito direttissimo è prevista per la mattina odierna.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto