Furto in una gioielleria in Calabria: obbligo di dimora ad Agropoli per tre persone

furto-gioielleria-calabria-obbligo-dimora-agropoli

Avevano rubato in una gioielleria in Calabria: tre persone del salernitano sono state fermate dalla Polizia grazie al riconoscimento facciale e Facebook

Avevano rubato in una gioielleria in Calabria. Scatta l’obbligo di dimora per tre persone di Agropoli incastrate grazie a Facebook.

Furto in gioielleria: scatta l’obbligo di dimora

Tre persone del salernitano sono state fermate dalla Polizia per un furto messo a segno in una gioielleria di Melicucco, in provincia di Reggio Calabria. Si tratta di due donne, 49 e 26 anni, e del compagno di una delle due.

I tre erano scesi da una zona del Cilento con un’auto noleggiata e poi sono entrati nell’esercizio, rubando oggetti preziosi  per circa 2mila euro.

Alla fine però sono stati traditi dal loro accento e dal Facebook, tramite il riconoscimento facciale.

Obbligo di dimora per tre persone di Agropoli

A conclusione di un’ indagine del personale della sezione investigativa del commissariato di Polistena (Reggio Calabria), la squadra mobile di Salerno ha notificato l’ordinanza cautelare emessa del Tribunale di Palmi, che dispone la misura dell’obbligo di dimora nei confronti di due donne e un uomo: C.B. di 49 anni, M.F. di 26 e M.A. di 40, originari e residenti in Campania, ad Agropoli, si sarebbero resi responsabili lo scorso maggio di un furto all’interno della gioielleria “MP gioielli s.a.s.” di Melicucco, per un valore di 2mila euro.

 

 

TAG