Cronaca

Ogliastro Cilento, sottrae i proventi delle Carte d’Identità dalle casse municipali: sospeso dipendente

Un dipendente ruba i soldi delle Carte d’Identità alle casse municipali presso il comune di Ogliastro Cilento, il ladrocinio ammonta a circa 15mila euro. Scatta la sospensione da parte del primo cittadino, Michele Apolito.

Ruba denaro alle casse municipali, sospeso dipendente

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, è stato sospeso dal servizio un dipendente del Comune di Ogliastro Cilento, responsabile di un cospicuo ammanco alle casse municipali del paese cilentano.

Dopo aver ricevuto una lettera anonima, nella quale si denunciava la sottrazione di denaro sottratto per ragioni di servizio, il sindaco Michele Apolito è corso subito ai ripari, facendo così effettuare una verifica ai tecnici.

Ad un primo esame contabile– riguardante il periodo che va dall’1 gennaio 2011 al 4 giugno 2019 – è emerso che il trasgressore avrebbe sottratto (in qualità di responsabile dell’Ufficio Anagrafe e Stato Civile del Comune) la somma di 15.050.97 euro, derivanti del pagamento dei diritti per le Carte d’Identità e restituendone solo 470.65 euro e mettendosi così in tasca la somma di 14.780.65 euro.

«Tale atto – si evince dal provvedimento di sospensione – oltre a costituire gravi e reiterate violazioni dei codici di comportamento, lede fortemente l’interesse pubblico e la stessa la stessa immagine della Pubblica Amministrazione».

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button