Cronaca

Giallo a Scafati, muore Lello Granata: si sospetta malasanità. Il padre: «Sono morto anche io…»

SCAFATI. Raffaele Granata, il figlio del presidente di Scafati Solidale Andrea, è morto ieri sera per un infarto all’ospedale di Nocera Inferiore dove si era recato con la sua auto per aver avvertito un malore. Dopo circa 4 ore, a parte una flebo, i medici dell’ospedale di Nocera Inferiore non gli avevano ancora effettuato le cure dovute e quindi il giovane è stato costretto ad attendere. Alla fine, è deceduto a causa di un infarto.

I familiari hanno denunciato l’accaduto ai Carabinieri di Nocera Inferiore che hanno disposto il sequestro delle cartelle cliniche così come stabilito dal pm di turno presso il tribunale di Nocera Inferiore. Sul corpo sarà disposta con ogni probabilità l’autopsia. Il 38enne, ex dipendente della società che gestiva i parcheggi a pagamento a Pompei, aveva un figlio di tre anni e conviveva con una donna di nome Rosa in località San Pietro.

Il dolore ha coinvolto tutta la comunità, in attesa dell’autopsia per accertare se si tratti o meno di un caso di malasanità Sconvolto il padre che ha scritto sul suo profilo Facebook: “Mi hai abbandonato ma presto ti seguirò, sono morto anche io”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button