Cronaca

Giallo di Vibonati: fermato il marito della donna. È morta dissanguata / AGGIORNAMENTI

VIBONATI. Giallo a Vibonati dove una donna è stata trovata morta. Si tratta di una 39enne originaria del Venezuela e che lavorava come badante. La donna abitava in località Fortino. A dare l’allarme ai carabinieri è stato il marito della donna. La causa della morte sarebbe una emorragia interna. Sul torace della donna ci sarebbero alcune ferite. Da questi elementi gli inquirenti sospettano che ci sia stata una lite prima del decesso.

Pare che sia stato il marito della donna ad avvertire un vicino, dicendo che la moglie si sentiva male. In casa c’era anche il figlio dei due, un ragazzo 12enne che però era in un’altra stanza e pare non abbia visto né sentito nulla. Al momento l’uomo è stato fermato dai Carabinieri di Sapri che stanno anche raccogliendo le testimmonianze di amici e parenti per capire il rapporto che intercorreva fra i due coniugi.

Ore 14: Per i Carabinieri di Sapri c’è il primo indiziato: si tratta proprio del marito 48enne marito della vittima, Pierangela Gareffa di 39 anni. I militari hanno infatti raccolto probanti indizi nei confronti dell’uomo. Nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di un litigio per futili motivi,  E.S.P., dopo aver impugnato un coltello da cucina, avrebbe sferrato un fendente al torace della donna che, dopo alcune ore, intorno alla mezzanotte, è deceduta nella sua camera da letto. Solo in quel momento il marito ha chiamato i soccorsi, ma per la donna non c’era più nulla da fare.

 

Articoli correlati

Back to top button