Cronaca

Giallo di Stoccarda: una lettera spiega la morte dei due italiani

Sempre più vicini all'ipotesi di un omicidio-suicidio

Il giallo di Stoccarda sta per trovare una soluzione. La risposta è chiusa in una lettera scritta da Gianni Valle e indirizzata all’ex socio Rosario Lamattina.

Giallo di Stoccarda, la spiegazione in una lettera

È stata trovata una lettera nella quale, Gianni Valle, spiega ogni cosa. Il ristoratore spiega anche il perché su quanto ha fatto, a se stesso e al suo ex socio. Sembrerebbe questa la soluzione del giallo di Stoccarda e la morte dello stesso Valle, ristoratore originario di Latina, e Rosario Lamattina, di Caggiano.

I fatti di lunedì 11 luglio

Gianni Valle lunedì scorso ha chiamato il suo amico e socio nel ristorante, e una volta chiusa la porta lo avrebbe ucciso con un’arma da taglio e poi si sarebbe tolto la vita. La lettera è in mano agli inquirenti tedeschi e c’è il massimo riserbo, ma appare sempre più chiara questa come dinamica e ricostruzione sui due ristoratori italiani trovati morti a Stoccarda.

La ricostruzione

È stata da subito scartata l’ipotesi della presenza di una terza persona all’interno del locale dove si è consumato il dramma. I media tedeschi propongono una ricostruzione secondo cui Gianni Valle avrebbe lasciato un lettera. Si sarebbe dato appuntamento con Lamattina per discutere di affari: sarebbe scoppiata una lite e Valle – originario di Latina – avrebbe colpito più volte Lamattina con delle forbici o con dei pezzi di vetro. Poi si sarebbe tolto la vita dopo un’ora circa. Non è ancora chiaro se dopo l’omicidio sia rientrato in ufficio o se sia rimasto all’interno del locale prima del gesto fatale. Inoltre, non è ancora chiaro chi abbia allertato le forze dell’ordine.

Le vittime

Le vittime sono due ristoratori italiani: Rosario Lamattina e Gianni Valle. Entrambi di 53 anni, il primo era originario di Caggiano, in provincia di Salerno, mentre il secondo era di Roccagorga, un paesino in provincia di Latina. Che cosa sia successo è ancora un mistero: si ipotizza un omicidio-suicidio dopo una lite, ma non vi sono conferme.

I due in Germania gestivano, in società, un ristorante molto rinomato, nella Geschwister-Scholl Strasse: il Valle, appunto, che era diventato punto di riferimento per i tanti italiani che vivono a Stoccarda. Il ritrovamento dei cadaveri, avvenuto lunedì alle 15.50, è stato possibile grazie a una segnalazione. Sulla morte dei due ristoratori italiani la polizia tedesca indaga a tutto campo, nessuna ipotesi viene scartata. Forse, come dicono alcuni giornali tedeschi, c’è stata una lite feroce.

Articoli correlati

Back to top button