Cronaca

Giffoni, posta a giorni alterni: il sindaco si rivolge al garante

La giunta di Giffoni Valle Piana, presieduta dal Sindaco Antonio Giuliano, ha deliberato affinché le autorità preposte adottino ogni azione contro le Poste Italiane per  contrastare le definitiva messa a regime del modello di recapito a giorni alterni  nell’ottica della salvaguardia degli interessi della collettività rappresentata.

La nuova organizzazione delle Poste Italiane, con il piano di ristrutturazione penalizza ulteriormente gli utenti. Per una razionalizzazione dei costi del personale il portalettere consegnerà la corrispondenza a giorni alterni.

Il nuovo modello delle Poste Italiane dovrà entrare a pieno regime a partire da Gennaio 2018 e riguarderà oltre 5000 Comuni Italiani, di cui 126 della sola provincia di Salerno. Tra questi con Giffoni Valle Piana, altri cinque comuni dell’area Picentina.

La delibera di Giunta è stata inviata all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni – AGCom, al Comitato Regionale per le Comunicazioni, Corecom Campania, al Ministero dello Sviluppo Economico; Poste Italiane, Prefetto della Provincia di Salerno e Presidente della Provincia di Salerno.

“Mi auguro che le Poste Italiane –dichiara Giuliano- riveda il suo piano di riorganizzazione perché questa scelta penalizzerà ulteriormente i nostri utenti. Sono stato rapido a produrre questo atto amministrativo, ora anche gli altri sindaci dei comuni del Picentino faranno la stessa coso per scongiurare questa disfunzione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button