Giffoni Valle Piana, pastore ucciso a fucilate: il killer rimane in carcere

domenico-pennasilico

Omicidio di Domenico Pennasilico a Giffoni Valle Piana: il killer Bruno De Meo rimane in carcere. A confermare la misura cautelare, sono i giudici

Omicidio di Domenico Pennasilico a Giffoni Valle Piana: il killer Bruno De Meo rimane in carcere. A confermare la misura cautelare, sono i giudici del Riesame di Salerno.

Omicidio a Giffoni Valle Piana, il killer rimane in carcere

Si tratta della seconda decisione, in meno di un mese, adottata nei riguardi dell’indagato, che era stato arrestato in un primo momento, ma la prima misura venne annullata dal Riesame per un vizio di forma.

Dopo qualche giorno, i carabinieri lo hanno tratto in arresto per una seconda volta, su disposizione della magistratura. La seconda misura è stata confermata dai giudici che hanno accolto la ricostruzione della Procura di Salerno.

Le accuse

Secondo le accuse, il 23enne pastore  (in concorso con altri ancora ignoti) sarebbe il responsabile di un vero e proprio agguato avvenuto nel pomeriggio del 23 aprile scorso in località Cerzoni sui monti picentini dove la famiglia Pennasilico ha un pascolo di bovini. E l’episodio delittuoso sarebbe scaturito in un contesto di dissidi per i pascoli.

TAG