Cronaca

Green Pass obbligatorio anche per i siti archeologici di Paestum e Velia

In mancanza del Green Pass e di un documento valido non sarà possibile accedere al Museo e all’Area Archeologica e il biglietto acquistato non sarà rimborsato

Il Green pass sarà obbligatorio anche per i turisti che intendono visitare il Parco Archeologico di Paestum e Velia. Dal prossimo 6 agosto anche il parco archeologico si atterrà alle disposizioni nazionali, ad eccezione dei visitatori di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

Green pass obbligatorio al Parco archeologico di Paestum e Velia: le disposizioni

In ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, previste per tutti i luoghi di cultura italiani (rif. D.L. del 23 luglio 2021), dal 6 agosto 2021 è obbligatorio che i visitatori esibiscano il Green Pass corredato da un valido documento di identità per accedere al Parco Archeologico di Paestum e Velia. In mancanza del Green Pass e di un documento valido non sarà possibile accedere al Museo e all’Area Archeologica e il biglietto acquistato non sarà rimborsato.

Cos’è il Green Pass

La Certificazione verde COVID-19 – EU digital COVID è una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

  • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale)
  • essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
  • essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi

Rimangono inoltre in vigore le prescrizioni di sicurezza anti-Covid: per l’ingresso è necessaria la misurazione della temperatura ed è obbligatorio indossare la propria mascherina.

Articoli correlati

Back to top button