Guglielmo Storti, ex sindaco di Controne, è stato colpito da una fucilata

sorpresi due cacciatori, guglielmo storti, michele quintero

L'ex sindaco di Controne, Guglielmo Storti, è stato colpito da una fucilata durante una battuta di caccia ai cinghiali: è grave

Guglielmo Storti, ex sindaco di Controne, è stato colpito da una fucilata.


CONTRONE. L’ex sindaco di Controne, Guglielmo Storti, è stato colpito da una fucilata durante una battuta di caccia: è grave.

L’episodio è avvenuto, secondo quanto riporta stiletv, nelle campagne contronesi, nel tardo pomeriggio di oggi. Storti si era recato nelle campagne per per cacciare i cinghiali quando è stato colpito da una fucilata, non si sa ancora chi ha premuto il grilletto. Sul posto sono, subito,  intervenuti i carabinieri della locale Stazione e un’ambulanza del 118, che ha trasportato d’urgenza l’ex primo cittadino di Controne, ed attuale presidente dell’ATC 1, all’ospedale di Roccadaspide, da dove è stato poi elitrasportato, in gravi condizioni, all’ospedale Ruggi di Salerno.

Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Eboli.


TAG