Cronaca

Il ricordo dei colleghi per Franco Guidone, morto annegato a Casa del Conte

Franco Guidone è solo l’ultima vittima in ordine di tempo della stagione estiva, il ricordo dei colleghi, l’uomo, originario di Nocera, era particolarmente legato alla spiaggia di Casa del Conte. Pochi giorni fa vi raccontavamo della trista vicenda dell’adolescente Biagio, morto inghiottito dai flutti sotto gli occhi del padre. E l’elenco non si ferma.

Il ricordo dei colleghi di Guidone, morto annegato a Casa del Conte

Un’altra vittima nel mare cilentano. Franco Guidone, 53enne di Sarno, ha perso la vita ieri pomeriggio nello specchio d’acqua antistante Baia Areana. Una spiaggia a cui il professionista, nato a Nocera, era particolarmente legato. Da anni aveva una casa nel centro storico di Casa del Conte frazione del comune di Montecorice.

Guidone dipendente dell’Inps era innamorato della piccola località balneare e insieme ad alcuni amici organizzava anche iniziative di tutela e valorizzazione della spiaggia di Baia Arena. Anche ieri pomeriggio nonostante il mare mosso non ha rinunciato alla nuotata pomeridiana. Conosceva bene quel tratto di spiaggia, non avrebbe mai immaginato che proprio il mare che lui tanto amava gli sarebbe costato la vita.

l ricordo di amici e colleghi

 Le parole del sindaco di Montecorice Pierpaolo Piccirilli:

Siamo sconvolti era uno di noi. Amava Casa del Conte, e insieme ad un gruppo di altre persone si occupava anche della salvaguardia della spiaggia di Baia Arena dove purtroppo ieri ha incontrato la morte. Un persona educata e perbene.

Lo ricorda il sindaco:

Aveva un bel rapporto con la comunità locale, si occupava del bene e negli ultimi anni curava anche l’organizzazione di una festa di paese.

Le vittime del mare in Cilento

Solo 10 giorni fa la tragedia ad Agropoli costata la vita a Biagio Manganelli appena 15enne, morto risucchiato dalla correnti mentre nuotava con il papà. Da Paestum a Sapri un lungo elenco di morti. Ragazzini travolti dalle onde alte, trascinati dalle corrente. Anziani colti da malori a pochi passo dalla spiaggia. Qualche settimana fa la tragedia tra Caprioli nel comune di Pisciotta e Palinuro, un uomo di 84 anni perse la vita mentre nuotava. Un improvviso malore che non ha lasciato scampo allo sfortunato anziano.

Articoli correlati

Back to top button