Senza categoria

II edizione del convegno evento: #perchisimescola sabato dalle ore 9;00 presso il Teatro Ghirelli

L’Organizzazione di Volontariato “Mai Più Soli“, nell’ambito delle attività di Progetto CAPOVOLTI e con il sostegno di Fondazione CON IL SUD presenta la II edizione del convegno evento:

#perchisimescola

che si terrà sabato 23 maggio dalle ore 9;00 presso il Teatro Ghirelli – Parco Salid Salerno.

L’evento è dedicato alla formazione e all’informazione sui temi legati alla Salute Mentale. Quest’anno punteremo l’attenzione sulle strategie di innovazione per la costruzione di reti territoriali e modelli di Impresa Sociale per l’inclusione delle disabilità mentale. Porteremo le esperienze più significative di associazioni e cooperative che operano sul territorio salernitano. Un ampio spazio sarà dedicato al tema della chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari e a come affrontare le nuove sfide e le nuove emergenze che questo provvedimento comporta per il nostro territorio.

“Dopo la chiusura degli OPG, una grande battaglia di civiltà che viene da lontano – scrive il Direttore di Progetto CAPOVOLTI, Francesco Napoli – si apre un complicato intreccio di altre questioni, nazionali e territoriali, legate all’orientamento, sempre più istituzionalizzante e medicalizzante, che sembrano prendere i servizi di salute mentale. Ribadiamo subito un concetto: non basta chiudere gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari se poi il cambiamento passa attraverso la realizzazione di microstrutture che ne hanno il non tanto vago ricordo, le REMS. E sfatiamo anche un altro dubbio: non siamo pregiudizievolmente contro le strutture residenziali o le REMS in quanto tali: crediamo piuttosto che se esiste una sparuta minoranza di persone che necessitano di interventi di questa natura, ve ne sono molte altre completamente abbandonate, private insieme alle loro famiglie di sostegno, orientamento, autonomia; private in buona sostanza della dignità e del loro futuro.”

Tra gli ospiti Angelo Righetti, psichiatra, responsabile di salute mentale della conferenza permanente del partenariato euromediterraneo, esperto dell’organizzazione mondiale della sanità e dell’organizzazione delle nazioni unite.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button