Cronaca

Impianto compostaggio di Eboli, firmato il protocollo d’intesa per la gestione

Firmato oggi, giovedì 23 settembre, il protocollo d'intesa per la gestione dell'impianto di compostaggio ad Eboli

Firmato oggi, giovedì 23 settembre, il protocollo d’intesa tra Eda Salerno, Ecoambiente SpA e Comune di Eboli per la gestione dell’impianto di compostaggio.

Impianto compostaggio ad Eboli, firmato il protocollo d’intesa

È stato firmato questa mattina il Protocollo d’intesa tra Eda Salerno, Ecoambiente SpA e Comune di Eboli – rispettivamente rappresentati dai Presidenti Giovanni Coscia e Vincenzo Petrosino e dal Commissario Antonio De Iesu – per la gestione dell’impianto di compostaggio.

Come è noto, il Comune di Eboli è proprietario di un impianto di compostaggio e stabilizzazione della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, che è gestito – in regime di proroga – da un operatore privato.


eboli impianto compostaggio

 


 

L’Ente d’Ambito Salerno, in attuazione della legge regionale di riordino del ciclo integrato dei rifiuti, ha disposto l’affidamento in house di tutta l’impiantistica pubblica alla propria società operativa Ecoambiente Spa, che quindi gestirà anche l’impianto di Eboli per i prossimi 15 anni.

“L’obiettivo che intendiamo perseguire con l’affidamento della gestione ad EcoAmbiente – spiega Giovanni Coscia, presidente dell’Eda Salerno – è di ottimizzare la gestione dell’impianto, attraverso il reinvestimento di eventuali utili di gestione per l’abbattimento dei costi di conferimento da parte dei Comuni. Inoltre va considerato che una virtuosa gestione, in controllo pubblico, degli impianti di trattamento è fondamentale per la tutela dell’ambiente e della salute delle popolazioni residenti nei comuni dove questi sono ubicati”.

La EcoAmbiente – unitamente al Dipartimento di Scienze economiche e statistiche dell’Università degli Studi di Salerno – ha già elaborato il piano di gestione, che prevede una tariffa unica per tutti i Comuni che conferiranno all’impianto. Sono previsti, poi, una tariffa agevolata e dei “ristori ambientali” per il Comune di Eboli che lo ospita e per i Comuni limitrofi.

“Proprio per garantire il rigoroso rispetto della normativa ambientale di settore, come Ecoambiente Salerno – spiega il presidente Vincenzo Petrosino – effettueremo investimenti per la riduzione dell’impatto odorigeno ed attueremo un costante ed attento monitoraggio della gestione dell’impianto”.

Il Commissario straordinario del Comune di Eboli, Antonio De Iesu, “valuta con estrema positività la sottoscrizione del protocollo, che assicurerà, attraverso l’Ente d’Ambito, una più efficiente gestione dell’impianto e porterà vantaggi per il Comune di Eboli attraverso la tariffa bloccata per tre anni e il trasferimento della straordinaria manutenzione in capo ad Ecoambiente”.

La continuità occupazionale del personale addetto all’impianto sarà assicurata con il passaggio dei dipendenti ad Ecoambiente.

Articoli correlati

Back to top button