Cronaca

Incendi nel Cilento, non si placano le fiamme: paura tra i residenti

Da ieri le fiamme stanno martoriando estese aree del Parco Nazionale del Cilento, interessando in particolar modo i comuni di Torchiara ed Agropoli. I focolai sparsi su diverse zone sono stati alimentati dal forte vento creando danni immensi. A Torchiara e su Colle San Marco di Agropoli dal cielo piove cenere. Un odore acre di fumo avvelena la gola e il cuore dei tanti che hanno passato ore davvero infernali.

I vigili del fuoco e la Protezione civile lavorano incessantemente da ieri e tanti sono stati i volontari che hanno distribuito mascherine ed acqua alla gente disperata per strada in evidente stato di shock. Molte le abitazioni evacuate e senza corrente elettrica ed è tanta la paura. Camminando qui si vede solo tanto nero, il nero del bruciato, il nero che ci ricorda che le fiamme hanno vinto sul bellissimo verde dei tanti ulivi rigogliosi, sul verde della vegetazione cilentana.

Sono presenti alberi caduti per strada, alcuni ancora in fiamme, altri sono pericolanti. Il pericolo aumenterà nelle ore notturne quando le squadre non potranno operare e i vigili potranno intervenire solo sulle fiamme che metteranno a rischio le abitazioni. Ci si augura che il vento si plachi perché ora l’emergenza pare spostarsi anche su Laureana.

Un unico canadair con tanti riversati per strada ad ammirare affranti un tramonto annebbiato dal fumo e immerso in una nera vallata intrisa di tristezza. Hanno subito danni importanti anche alcune rinomate strutture ricettive che vedranno gravemente compromessa la stagione turistica. Ad Agropoli danni anche alla Ferrovia.


Video

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio