Cronaca

Battipaglia, salva gli anziani dall’incendio e muore asfissiata: i carabinieri indagano sul regolare contratto

Incendio a Battipaglia, morta la 57enne Natalia Dimitrova Beliova dopo aver messo in salvo i due anziani di cui si prendeva cura

Battipaglia, salva due anziani da un incendio e muore asfissiata dal fumo: gesto eroico di Natalia Dimitrova Beliova  57enne di origini bulgare. La donna era la badante di Elio Jemma e sua moglie Concetta Miglino, battipagliesi di 88 e 86 anni, residenti nella villetta di via Padova nel quale è divampato il rogo a causa di una stufa gpl. La 57enne è morta dopo aver messo in salvo i due anziani di cui si prendeva cura quotidianamente. Ora i carabinieri indagano per capire se la donna avesse regolare contratto di lavoro.

Incendio a Battipaglia, morta la badante Natalia Dimitrova Beliova 

La donna è morta all’interno dell’abitazione a causa delle fiamme e dei fumi. I coniugi, fortunatamente, sono riusciti a mettersi in salvo, proprio grazie all’intervento della badante, e sono stati dimessi dopo un primo ricovero presso l’ospedale di Battipaglia.

Il corpo della badante, come riporta Il Mattino, è stato portato all’obitorio del nosocomio Santa Maria della Speranza per effettuare l’esame esterno. Il magistrato inquirente della Procura della Repubblica di Salerno ha deciso di non far eseguire l’autopsia. La salma è stata così liberata.

Articoli correlati

Back to top button