Cronaca

Incendio nel Comune di Amalfi: fiamme nell’ufficio Anagrafe, salvato l’archivio storico

L'incendio potrebbe essersi sviluppato a causa del malfunzionamento di un computer

Paura ad Amalfi dove nella mattina di oggi è divampato un incendio negli uffici del Comune. Le fiamme si sono sviluppate nell’ufficio Anagrafe. Tutto è avvenuto intorno alle 8 di oggi, martedì 26 ottobre. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che sono riusciti a domare le fiamme prima che potessero raggiungere l’archivio storico comunale che, oltre a contenere documenti antichi e di grande valore, contiene materiale altamente infiammabile.

Incendio nell’ufficio anagrafe di Amalfi: cosa è successo

Stando a quanto si apprende, l’incendio potrebbe essersi sviluppato a causa del malfunzionamento di un computer, ma spetterà ora agli inquirenti far luce sulla cause del rogo. I danni riportati dagli uffici comunali non sono ancora stati quantificati, mentre per fortuna non si registrano feriti né persone intossicate.

La casa comunale nel Palazzo San Benedetto

Il Comune di Amalfi è ospitato all’interno di Palazzo San Benedetto, edificio storico della città. Al primo piano del palazzo comunale sorge l’omonima chiesa di San Benedetto, edificata nel XVII secolo. Di impronta barocca, oltre al patrimonio artistico custodito nella chiesa – sculture e dipinti – di gran pregio è il pavimento del luogo di culto, una distesa di ceramica decorata con scene floreali, festoni e frutta, appartenente al Settecento e tipico di molte chiese della Costiera Amalfitana.

Articoli correlati

Back to top button