Cronaca

Inchiesta Consip, ex comandante di Scafati e Nocera indagato per aver falsificato atti su Tiziano Renzi

Il capitano dei carabinieri del Noe di Roma è indagato nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti Consip. Gianpaolo Scafarto, di origini stabiesi, e attuale reggente dei Noe avrebbe dichiarato il falso in un’informativa legata all’indagine e falsificato atti su Tiziano Renzi, padre dell’ex Presidente del Consiglio Matteo.

Nel documento in questione, come rivela Cronache della Campania, si accredita, erroneamente, la tesi della presenza dei servizi segreti nelle verifiche. Scafarto è stato ascoltato dal Pm e si è avvalso della facoltà di non rispondere. Fu comandante della tenenza di Scafati e di Nocera Inferiore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button