Inchiesta mare sporco, nuovo caso nel Cilento: trenta bambini con febbre a 40

È nata la polemica per le condizioni igieniche delle acque nel territorio cilentano, in questo caso nel mare di Castellabate.

È nata la polemica per le condizioni igieniche delle acque nel territorio cilentano, in questo caso nel mare di Castellabate. La denuncia è arrivata attraverso i social, il riferimento sarebbe dovuto al cattivo uso del depuratore della spiaggia di Ogliastro: gli sversamenti determinerebbero l’inquinamento delle acque, con conseguenze preoccupanti per la salute di tutti.

Almeno trenta i bambini presi di mira con febbre a 40 e ricoverati in ospedale. Una situazione delicata ripercorsa e subita anche nella Piana del Sele dopo che un bambino di soli sette anni, dopo un bagno nel mare di Battipaglia, aveva presentato alcune macchie sulla sua pelle. Si attendono maggiori notizie

 

 

 

TAG