Cronaca

Inchiesta rifiuti, parla il commercialista di De Luca jr.: ecco le sue parole

Dopo giorni di silenzio anche il commercialista e amico di Roberto De Luca, Francesco Igor Colletta, comparso al suo fianco nel secondo video dell’inchiesta sui rifiuti di Fanpage, interviene sullo scandalo scoppiato e che ha portato alle dimissioni di De Luca jr.

Anche Colletta, come De Luca jr., è stato iscritto nel registro degli indagati dai magistrati della Procura di Napoli nell’ambito di un’inchiesta sul sistema rifiuti in Campania.

Per questo le sue dichiarazioni vengono diffuse attraverso il suo avvocato, Michele Avino, ecco le sue parole.

Colletta rompe il silenzio: ecco le sue parole

“Ho scelto la strada del silenzio per vedere fino a che punto il regista di questo film fosse capace di confondere i giornalisti seri e l’opinione pubblica; in questa vicenda, sono stato vittima di un raggiro da parte di pericolosi delinquenti finalizzato a porre in essere un tentativo di affossamento politico e mediatico di uno degli amministratori più cristallini e di indubbia integrità morale del nostro panorama nazionale; altrettanto vergognoso è il parallelismo mediatico che tenta di accostare l’inchiesta Sma alla vicenda che mi coinvolge.

L’estraneità di Colletta dalla vicenza giudiziaria

“Emergerà, in modo incontrovertibile, che il mio intervento era finalizzato esclusivamente ad offrire le mie competenze professionali ad una società che si presentava all’interlocutore come una realtà d’eccellenza nella gestione dei rifiuti; lo stesso Dott. De Luca veniva interpellato nella sua sola e precipua qualità di libero professionista.

L’incontro con il Dott. Roberto De Luca mi veniva sollecitato dall’Ing. Giancarlo Adami, con il quale ho rapporti professionali; quest’ultimo mi presentava il sedicente Sig. Paolo Varotto (in realtà Perrella col quale non ho mai avuto alcun tipo di rapporto), responsabile commerciale della Punto Riciclo srl, il quale sommariamente mi esponeva un progetto innovativo nel campo dello smaltimento dei rifiuti”.

Il racconto di Colletta

“Nel corso dell’incontro si è parlato anche del mio incarico professionale e delle mie competenze professionali.

All’incontro presso lo studio professionale del Dott. Roberto De Luca il sedicente Paolo Varotto illustrava la documentazione dell’azienda Punto Riciclo srl ed esponeva le procedure innovative per il trattamento dei rifiuti grazie al cosiddetto sistema di separazione e di stoccaggio. In nessuno dei due incontri con il Varotto si è parlato di partecipazione a gare, ma solo ed esclusivamente di progetti innovativi da valutare e verificare in via sperimentale.

È mio primario interesse che i magistrati titolari dell’inchiesta, cui va il mio massimo tributo, superato il polverone mediatico provocato da una sottile ed orientata regia politico-criminale, consegnino al cittadino Francesco Igor Colletta ed a tutti i cittadini una verità giudiziaria che sia lo specchio della verità dei fatti, fatti che mi vedono totalmente estraneo a condotte illecite.

Forte della consapevolezza della liceità e della trasparenza della mia condotta professionale che passa anche attraverso la mia storia personale di carabiniere, ho già manifestato alla Magistratura la mia operosa disponibilità affinché ogni aspetto della vicenda venga chiarito” conclude Colletta. .

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button