Cronaca

Incidente mortale all’altezza del cementificio: identificata la vittima

SALERNO. Identificata la vittima che ieri ha perso la vita nell’incidente avvenuto sulla Sp25a, arteria che collega Salerno ai Comuni della zona dei Picentini.

Si tratta di Antonio Di Muro, 60enne di Giffoni Sei Casali.

È lui l’uomo che ieri mattina era alla guida dell’auto che si è schiantata nel muretto che delimita la carreggiata nei pressi del cementificio dopo aver invaso la corsia opposta.

La vittima dell’incidente all’altezza del cementificio: i dettagli

L’uomo ha perso il controllo della vettura probabilmente per via di un malore che lo avrebbe colpito mentre si trovava alla guida.

L’incidente, però, è avvenuto su un tratto stradale con un manto stradale, già dissestato ed in quel momento particolarmente sdrucciolevole viste le incessanti piogge delle ore precedenti, che ha messo a repentaglio l’incolumità del conducente della macchina che procedeva in direzione opposta e che si è scontrata con l’auto del 60enne.

Chi era la vittima

Di Muro era un ex asfaltista ora agricoltore e risiedeva, secondo quanto riporta Il Mattino, con la moglie e i suoi due figli presso il casale Capitignano, dove era uno dei volti più conosciuti.

La notizia ha, ovviamente, sconvolto la comunità tutta di Giffoni Sei Casali che si è stretta intorno alla famiglia della vittima.

Il cordoglio del sindaco

Fra i tanti messaggi di cordoglio anche quello del sindaco di Giffoni Sei Casali, Francesco Munno: «Conoscevo bene Antonio, era un gran lavoratore ed una bravissima persona. Tutta la comunità di Giffoni Sei Casali si stringe, addolorata e commossa, attorno alla famiglia Di Muro».

Ecco il volto della vittima

(Foto: Il Mattino)

Articoli correlati

Back to top button