Cronaca

Omignano, bambina morta in ospedale dopo l’incidente: il dramma

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di sabato 31 dicembre

È morta in ospedale la piccola Molka, la bambina rimasta coinvolta nell’incidente avvenuto ad Omignano nella giornata di sabato 31 dicembre, poco prima dei festeggiamenti di Capodanno. L’eliambulanza l’aveva trasferita da Vallo della Lucania all’ospedale Santobono di Napoli, ma ogni tentativo di tenerla in vita è stato vano come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Incidente ad Omignano, bambina morta in ospedale: il dramma di Molka

Poche ore dopo lo scoccare della mezzanotte del 2023, il cuore di Molka ha cessato di battere. Una notizia che ha sconvolto l’intera comunità di Omignano, colpita dalla morte della bambina tunisina la cui famiglia vive da oltre 10 anni nel piccolo centro salernitano.

L’incidente

L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di sabato 31 dicembre, ad Omignano Scalo. La piccola viaggiava in auto insieme ai genitori e a due sorelline più piccole. La loro Fiat Punto è finita contro una 500 guidata da una ragazza che risiede in un altro comune cilentano. Un impatto violentissimo, con la Punto finita contro ringhiera di delimitazione della strada statale 18.

Miracolosamente illesi genitori e sorelline di Molka, così come la ragazza che si trovava alla guida della Fiat 500. La situazione della piccola, invece, è subito apparsa disperata: all’arrivo dei soccorritori, era in arresto cardiaco. La bambina è stata rianimata sul posto e trasferita d’urgenza all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania dove è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. In serata è scattato il trasferimento al Santobono di Napoli dove, purtroppo, Molka non ha superato la notte.

Il cordoglio

Raffaele Mondelli, sindaco di Omignano, ed operatore sanitario al San Luca, ha dato tutta la sua disponibilità ad aiutare la famiglia di Molka. Dopo aver sentito il padre della bambina, si è messo in contatto con il consolato tunisino al fine di avviare l’iter burocratico necessario al trasferimento della salma da Napoli alla Tunisia

“Siamo di fronte ad una tragedia immane, non ci sono parole per descrivere il dolore per quanto accaduto. Siamo vicini alla famiglia di Molka, persone umili e rispettose. A nome della comunità di Omignano e di tutta l’Amministrazione esprimo il più sentito cordoglio”.

Articoli correlati

Back to top button