Cronaca

Serie di incidenti, Cava de’ Tirreni prega per due cittadini in fin di vita

Incidenti a Cava de' Tirreni, due vite appese ad un filo. La comunità metelliana pregha per due giovani uomini ricoverati

Ore di preghiera e raccoglimento a Cava de’ Tirreni in seguito a due incidenti che hanno portato altrettanti uomini in fin di vita. Restano gravissime le condizioni di E.D.R., pizzaiolo di 50 anni ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona a causa di un trauma facciale e toracico e fratture multiple.

Incidenti a Cava de’ Tirreni, due vite appese ad un filo

Stando a quanto riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il 50enne si trovava a a bordo. Arrivava da Nocera Superiore quando – per cause ancora da chiarire – ha perso il controllo del mezzo, finendo contro un palo. Le sue condizioni sono da subito apparse preoccupanti ai medici del 118 giunti sul posto.

L’incidente di domenica

Lotta per la vita anche G.P., imprenditore attivo nel settore delle ceramiche. Lo scorso 12 settembre si trovava a pochi metri dal Santa Maria dell’Olmo. Arrivava da Vietri e nel tentativo di schivare una donna che stava attraversando la strada, sarebbe finito fuori strada, finendo sui gradini della cappella dopo un volo di ben venticinque metri.

Articoli correlati

Back to top button