Cronaca

Fonderie Pisano, morti sospette e nuove indagini a ostacoli

Nuove indagini sulle morti legate alle Fonderie Pisano. Da giugno la Procura di Salerno è al lavoro nell’approfondimento delle indagini richieste dal gip Alfonso Scermino per far luce sul presunto rapporto tra i decessi di residenti nella zona di Fratte e i fumi provenienti dalle fonderie Pisano.

Le indagini sulle morti legate alle Fonderie Pisano

Indagini ricche di ostacoli per la procura come si legge su Il Mattino. A breve però potrebbe essere nominato un nuovo pool di esperti per valutare ciascun singolo caso. L’obiettivo è quello di fugare ogni singolo dubbio sulla questione.

La possibilità di riesumare i cadaveri

Il problema, sul quale la procura sta ragionando, è anche valutare l’eventuale possibilità di riesumare i cadaveri dei soggetti le cui cartelle cliniche avrebbero sollevato i dubbi degli inquirenti ma, prima di fare ciò, bisogna capire se, a distanza di anni, potrebbero essere trovate tracce utili all’inchiesta. 

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button