Cronaca

Infermiera aggredita all’ospedale di Battipaglia? Ecco cosa è successo veramente

Infermiera aggredita all’ospedale di Battipaglia? Ecco cosa è successo veramente


Presunta aggressione ad infermiera da parte di un medico all’ospedale di Battipaglia: questa la notizia che circa un mese fa si è diffusa, per effetto di alcuni comunicati stampa diramati da organizzazioni sindacali, provocando sdegno e perplessità in città.

La redazione del giornale L’Occhio di Salerno e Provincia ha deciso di indagare sulla vicenda, recandosi più volte all’ospedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia per capire cosa fosse accaduto. Ed ecco cosa abbiamo scoperto.

La vicenda

 

Il 13 agosto scorso, una paziente di Torino, in provincia di Salerno per vacanze, giungeva all’ospedale di Battipaglia. Ai medici del pronto soccorso riferiva di essere stata operata di taglio cesareo circa un mese prima, a Torino. Da circa una settimana avvertiva una forte febbre ed era già stata all’ospedale di Torino, per quattro volte. La febbre, tuttavia, non era cessata.

La donna veniva ricoverata, col sospetto che si trattasse di infezione puerperale, una patologia che può portare anche alla morte del paziente. A gestire il ricovero il medico ginecologo Nicola Gorgitano.

Alla donna venivano svolti più esami: consulenza internistica, consulenza chirurgica, ecodoppler cardiaco, ecografia addominale, Rx addome, terapia antibiotica ad alte dosi.

Ad un certo punto, la donna doveva essere accompagnata in radiologia. Il dottor Gorgitano chiamava l’ostetrica D. per sostituire per un quarto d’ora l’infermiera nella cui ala di competenza sostava la paziente. Il medico chiedeva all’infermiera M. di accompagnare la paziente in radiologia. Una richiesta a cui la stessa infermiera si opponeva. Nonostante le insistenze e i tempi stretti per accompagnare la paziente in radiologia, l’infermiera rifiutava di accompagnare il medico.

Nonostante le ripetute richieste del medico, che spiegava all’infermiera che rifiutare un ordine di servizio avrebbe potuto comportare serie conseguenze, M. rispondeva che «voi non comandate niente».

Vane le richieste del medico, che  spiegava all’infermiera che, trattandosi di paziente debilitata e con febbre alta, avrebbe potuto perdere il posto di lavoro per omissione di soccorso.

Di fronte all’ennesimo rifiuto dell’infermiera M., il medico accompagnava personalmente in radiologia la paziente, supportato dall’ostetrica.

Il procedimento disciplinare

 

L’Asl di Salerno ha aperto un’indagine interna sull’accaduto, anche a seguito della pubblicazione dei fatti da parte di alcuni sindacalisti. Bisognerà capire come siano andate veramente le cose il 13 agosto scorso all’ospedale di Battipaglia, valutando l’opportunità di sanzioni disciplinari.


 

La presa di posizione dei sindacati

 

http://salerno.occhionotizie.it/cronaca/ospedale-di-battipaglia-medico-aggredisce-infermiera-ti-faccio-passare-un-guaio/


La posizione dell’ordine degli Infermieri

 

http://salerno.occhionotizie.it/cronaca/battipaglia-infermiera-minacciata-aspettiamo-decisioni-dellasl/


 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button