Cronaca

Inquinamento fiume Sarno: scatta il sequestro per un’azienda di Nocera Superiore. Proprietari denunciati

Inquinamento fiume Sarno: scatta il sequestro per un'azienda di Nocera Superiore. L'azienda non aveva le autorizzazioni per lo scarico delle acque reflui industriali

Inquinamento fiume Sarno: scatta il sequestro per un’azienda di Nocera Superiore. Continuano le della Procura di Nocera Inferiore e i controlli dei Carabinieri per la Tutela Ambientale nei riguardi di aziende situate nei pressi del fiume Sarno.

Inquinamento fiume Sarno: azienda sequestrata a Nocera Superiore

Nelle ultime settimane, i carabinieri del Noe di Salerno hanno effettuato una serie di controlli presso gli opifici industriali operanti nell’area di bacino del Sarno e dei suoi principali tributari, i torrenti Solofrana e Cavaiola. Questa mattina, mercoledì 17 febbraio, è scattato l sequestro dell’impianto della società “La Betoncave” collocato a Nocera Superiore su una superficie di circa 20.000 mq, noto stabilimento industriale per la produzione di conglomerati cementizi e dotato di un impianto di frantumazione ed un impianto di produzione di calcestruzzo.

Le indagini

Al termine delle indagini, i proprietari dello stabilimento sono stati denunciati per i reati connessi allo scarico illecito di reflui industriali. Nel corso degli accertamenti, è emerso che l’azienda non è in possesso di nessuna autorizzazione per lo scarico delle acque reflue industriali.

FOTO DI REPERTORIO 

Articoli correlati

Back to top button