Intervista al presidente della neonata Vivicilento: accoglienza e promozione di qualità

E’ di poche ore fa la notizia della nascita ad Agropoli dell’ambizioso progetto “Vivicilento” per un nuovo modo di concepire l’accoglienza e la promozione nel Cilento

AGROPOLI. E’ di poche ore fa la notizia della nascita ad Agropoli dell’ambizioso progetto Vivicilento per un nuovo modo di concepire l’accoglienza e la promozione nel Cilento.

Per saperne di più abbiamo intervistato il presidente Emanuel Ruocco, che ci ha raccontato nello specifico lo scopo di Vivicilento e come è nata l’idea.

Nasce Vivicilento: l’intervista al presidente

“Tutto è partito dalla constatazione della necessità che per lavorare seriamente ad un progetto di crescita qualitativa ma anche di destagionalizzazione turistica si dovesse iniziare a ragionare in termini un po’ più innovativi.

Il tempo per giocare è scaduto, ora ci si deve realmente rimboccare le maniche.

Vengo da una bella, entusiasmante ma anche faticosa e non sempre facile, esperienza associativa che mi ha insegnato molto e soprattutto mi ha fatto scoprire la grande passione per il territorio e incontrare persone che condividono il mio stesso sogno.

Questo incontro naturale fra simili ha portato ad un’unione di intenti forte che poi ha partorito Vivicilento. Non nego di essere davvero carico e di non vedere l’ora di concretizzare il nostro plan strategico il prima possibile.

Tuttavia c’è chi nel gruppo mi ricorda sempre che bisogna “correre piano” e quindi decellero ma senza fermarmi.

Si è già perso troppo tempo prezioso, il Cilento vive un picco di interesse che va mantenuto alto e per farlo occorre lavorare come si deve. Queste le parole determinate del presidente che continua: “Abbiamo una squadra di professionisti e appassionati della ricezione turistica ma anche dei servizi connessi che già hanno dato prova di capacità e sensibilità sul campo e che sono voluti entrare a pieno titolo nel progetto quali soci fondatori.

Già siamo operativissimi per realizzare un centro di prenotazione telematico volto a favorire la domanda correlata alle attività delle strutture ricettive, della ristorazione e dei servizi connessi all’attività turistica in generale.

Già abbiamo avviato intese con enti pubblici e culturali e sono numerosi i partners che hanno chiesto di affiancarci e supportarci avendo probabilmente fiutato la bontà delle idee e soprattutto le capacità attuative e strategiche.

Grande rilievo avrà inoltre la valorizzazione dei prodotti enogastronomici e quindi gli imprenditori e professionisti del settore saranno determinanti ai fini del successo del progetto.

Presto vi sorprenderemo coi fatti, di parole ne abbiamo già dette troppe. Vi anticipo che ci sarà a brevissimo un evento di presentazione in cui potrete iniziare a toccare con mano Vivicilento”.

TAG