L’intervista – Signor D, il rapper “buono” di Battipaglia

signor-d

Torniamo a parlare con un rapper a cui noi siamo molto affezionati, perché abbiamo potuto assisterlo sin dalle prime rime, è Signor D, un MC di Battipaglia

Oggi torniamo a parlare con un rapper a cui noi siamo molto affezionati, perché abbiamo potuto assisterlo sin dalle prime rime, è Signor D, un MC di Battipaglia che affronta tematiche diverse da quelle che possiamo trovare abitualmente in una canzone rap moderna, tematiche che riguardano i dubbi e le speranze delle persone e grazie a questo motivo ti ci fanno immedesimare e riflettere.

L’intervista a Signor D

A distanza di 5 mesi dell’uscita del suo ultimo album “Crisalide (Tra le tue mani)” dopo gli ottimi feedback ricevuti e l’Hype che continua ad aumentare intorno al suo nome, abbiamo voluto fargli delle domande.

Buongiorno Signor D, il tuo album “Crisalide (Tra le tue mani)” sta andando benissimo, ti aspettavi tutto questo?

Buongiorno e grazie per avermi proposto quest’intervista. Ovviamente non mi sarei mai aspettato tutto questo riscontro e questo coinvolgimento del pubblico dopo l’uscita dell’album, soprattutto dopo essere stato zitto per più di due anni, quindi pensavo di essere caduto nel dimenticatoio. Però ho studiato tutto affinché questo accadesse, valutando le scelte giuste e sbagliate degli anni passati.

La cosa che più mi ha sorpreso sono state le belle parole di coloro che ascoltano il rap che piace a me, frasi del tipo “sei la dimostrazione che si può fare ancora rap buono in italia” oppure “non ascoltavo rap italiano da una vita, poi sei arrivato tu”, questa è la motivazione per la quale faccio rap in questo modo, perché punto ad emozionare e credo che con quest’album, nel mio piccolo, ce l’abbia fatta.

Ascoltando l’album si può ben capire l’amore che hai per il rap, eppure come dici in “Not For Sale” l’avevi abbandonato, perché?

E’ tutta una questione di fiducia in se stessi, non mi sono mai trovato in quella condizione, ho sempre creduto in me, io ero quello di “…Ogni supereroe ha la sua colonna sonora…” che ripeto in “La mia colonna sonora” del vecchio album, questo a testimoniare quanto è grande il mio ego.

Poi però la discografia ha vinto su di me, mi ha fatto porre tante domande, tanti dubbi, una situazione che non sento mia e questo mi ha fatto perdere fiducia ed è iniziato il mio totale silenzio artistico. Poi tutto è successo in una notte, ho scritto “Not For Sale” in 15min verso le 3 di mattina e da lì è stato tutto un susseguirsi di idee che mi hanno portato a concludere l’album. Quindi alla fine posso dire che come in ogni rapporto può esserci una rottura, un litigio, ma se c’è l’amore non si può fare a meno di ciò che ami, ed è questo che mi ha fatto scrivere “Crisalide”.

Tutti i magazine del settore hanno parlato bene di te e del tuo “Crisalide (Tra le tue mani)” non da ultimo Rockit, inizi a crederci davvero?

Io non voglio credere a nulla che riguardi la mia carriera, non voglio farmi film che ho fatto in passato. Credo solo nel rap, nella qualità, nell’emozione e nel duro lavoro. Solo queste cose possono portare ad un prodotto di qualità ed io ne farò sempre la mia religione.


crisalide-signor-d


Ovviamente quando parlano bene del tuo album fa sempre piacere, per me è stata una conferma di tutte quelle belle parole delle persone di cui parlavo prima. Per Rockit, invece, ne vado molto orgoglioso ma non perché sia più importante degli altri magazine, ma perché ai tempi di “Storie Sociali e Private di un Essere Superiore” è stato l’unico magazine che fece una recensione che dire negativa è poco, quindi è stata una mia personale rivincita.

Hai scelto di essere indipendente, ma davvero non hai mai cercato un’etichetta?

Bhè l’album l’ho inviato a tantissime etichette indipendenti italiane, è sempre buono avere un’etichetta che ti sostiene, ma come spesso ripeto voglio che il mio album sia accettato così com’è e non deve essere richiesta nessuna modifica, insomma o mi ami o mi odi. A dire la verità ad oggi ho tre belle offerte, ma vorrei decidere bene perché non voglio che questa scelta vada ad incidere sulla mia identità artistica.

signor-d

Adesso che hai ottenuto il meritato riscontro che piani hai per il futuro?

Allora, sta per uscire il corto dell’intero album che vi consiglio vivamente di non perdere, perché è davvero una cosa fuori dal normale. Poi sono già al lavoro per il nuovo album che vorrei far uscire per dicembre 2019, in questo album ho finalmente deciso di fare dei featuring con altri rapper, ed i nomi sono davvero forti ma non voglio dirli al momento, posso dire solo il titolo dell’album che sarà “B.O.S.S. (Back to Old School Sound)”. Preparatevi ad un’altra mina!!!

 

TAG