Cronaca

Investì ed uccise anziana, la figlia piange in tribunale e chiede una pena severa

SANT’ANGELO A FASANELLA. Investì ed uccise una donna di 78 anni, sceglie l’abbreviato M.P, l’uomo che era alla guida del camion a Sant’Angelo a Fasanella. Il primo dicembre dello scorso anno, dopo aver consegnato della merce ad un negozio della zona, il camion investì ed uccise Anna Maria Madaio.

Il processo

Il gip Indinnimeo ha sentito sia lui che la figlia della donna. Quest’ultima, tra le lacrime, ha ricostruito la vicenda dinanzi al magistrato chiedendogli di adottare il pugno duro e di condannare quello che ha definito “l’assassinio” della madre con una pena severa.

La difesa dell’autista

L’autista, invece, si è difeso raccontando la sua versione dei fatti: prima era andato un po’ avanti e poi aveva iniziato la marcia indietro senza accorgersi della presenza della donna. La scena, è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza della zona: si vede il camion che fa retromarcia e la signora che finisce schiacciata sotto le ruote.

Nelle prossime settimane, ci saranno le discussioni della difesa e della parte civile, quindi le richieste del pm. Toccherà poi al giudice valutare il caso e la pena da applicare.

Articoli correlati

Back to top button