Investito da un treno ad Angri: stabili le condizioni di Tobia Falcone

investito-treno-angri-tobia-falcone-sangue

Investito da un treno ad Angri: avviate le indagini sull'incidente che ha visto vittima il 17enne Tobia Falcone. Ecco le prime ipotesi sull'accaduto

Investito da un treno ad Angri: avviate le indagini sull’incidente che ha visto vittima il 17enne Tobia Falcone. Ecco le prime ipotesi sull’accaduto.

Tobia Falcone investito da un treno ad Angri: le ipotesi dell’incidente

Si chiama Tobia Falcone lo studente 17enne travolto ieri mattina da un treno presso la stazione di Angri. L’intera comunità angrese, insieme a quella di Sant’Egidio del Monte Albino (città di origine del giovane) sono in forte apprensione per le sue condizioni, le quali sarebbero tutt’ora gravi.

Come riporta il quotidiano “Il Mattino”, proseguono le indagini sulle cause dell’incidente che ha visto il 17enne investito da un treno che avrebbe dovuto portarlo a scuola. Ancora da chiarire se sia stata distrazione del giovane Tobia o una mera fatalità.

Le indagini

Secondo alcune testimonianze, Tobia sarebbe stato travolto mentre attraversava i binari per cercare di prendere al volo il convoglio. Altri invece hanno raccontato che il ragazzo fosse effettivamente sulla banchina ma posizionato in maniera tale da essere investito dal mezzo. Non si esclude che lo studente fosse girato di spalle al convoglio e impegnato ad ascoltare musica. Se quest’ultima versione fosse quella vera, significherebbe che Tobia non avrebbe visto arrivare il treno, né tanto meno lo avrebbe avvertito o sentito.

Intanto sono tantissimi i messaggi di amici e parenti pubblicati sui social network come segno di solidarietà nei confronti dei genitori del ragazzo, il quale è ricoverato tutt’ora all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Sono momenti di profonda preghiera per il padre (artigiano), la madre e la sorella maggiore. Il prossimo 30 novembre Tobia compirà anche 18 anni.

Le condizioni

Sono stabili le condizioni di Tobia, tuttavia la prognosi  resta riservata. A pregare ed a sperare in queste ore di attesa oltre ai familiari, anche i tanti amici di Tobia che hanno apposto uno striscione d’incoraggiamento proprio all’ingresso del nosocomio nocerino.

 

TAG