Curiosità

I jeans: da 145 anni il capo sempre alla moda

È il capo alla moda da sempre indiscusso e che non teme nessun rivale: parliamo naturalmente del jeans, l’articolo che nonostante i suoi anni, non smette di affascinare, affermandosi così come oggetto di culto di fama internazionale e capo intramontabile.

Le origini del jeans

Nonostante il suo nome faccia pensare a mete lontane, in realtà il jeans nasce in Italia, in particolare a Genova nel XVI secolo, ma solo alla fine dell’800 raggiunse San Francisco dove, a partire dal 1873 si diede il via alla sua produzione, per la precisione il 20 maggio.

Inizialmente questi pantaloni, nacquero come capo da lavoro: utilizzati dagli operai in fabbrica, solo nel corso degli anni hanno conquistato sempre più persone grazie al lavoro compiuto dagli stilisti, fino ad arrivare ad oggi, ad essere utilizzati per tutte le occasioni.

Aiutano infatti a risolvere i problemi di outfit dall’occasione sportiva o casual fino a quelle più eleganti e sofisticate: con gli abbinamenti giusti possono adattarsi dalla mattina alla sera, anche per un look da ufficio.

I modelli più amati

In tutti questi anni sono stati creati differenti modelli di jeans; mentre alcuni hanno fatto la storia e rivedono oggi nuova vitalità come i jeans a zampa d’elefante, altri invece sono stati dimenticati rapidamente come i terribili jeans a vita bassa e i baggy jeans.

Quest’anno i modelli di jeans più amati sono senza dubbio quelli a gamba dritta e vita alta, preferiti anche da numerose star e seguiti da quelli mom fit molto comodi e i classici skinny in grado di sottolineare le forme del corpo.

Denim: non solo jeans

Quando si parla di jeans, non si può non far riferimento a tutto il mondo denim ad esso collegato e che riguarda non solo pantaloni ma anche camicie, gonne, salopette, giacche e short.

Uno dei trend di moda di questa primavera/estate è senza dubbio il total denim, avendo cura di abbinare le corrette tonalità di blu dei diversi capi.

Indossare un jeans significa scegliere un capo da poter personalizzare: dagli strappi fino all’orlo, alle toppe o alle pietre preziose tutto deve essere fatto home made come ad esempio utilizzare la carta vetrata per creare un effetto “vissuto” o con la limetta realizzare l’orlo a taglio vivo.

Rimanendo nell’ambito della personalizzazione, quest’anno sono tornate di moda anche spillette e toppe: questi elementi distintivi della moda anni ’80 e ’90 ritornati in auge più volte nel corso degli anni, oggi rappresentano il sinonimo del fashion.

Sono stati i grandi brand a dare il via a stampe davvero uniche fatte di: teschi, fiori, emoji e frasi famose; tutto è permesso.

Nel caso in cui non si avesse molta dimestichezza con ago e filo si può sempre optare per patch termoadesivi: saranno necessari pochi minuti col ferro da stiro e un po’ di fantasia e creare capi unici e personalizzati.

Scarpe e jeans

Un look non può dirsi completo senza un bel paio di scarpe da abbinare in base al tipo di jeans.

Ad esempio, con i jeans a zampa andrebbero indossate scarpe col tacco in modo da slanciare la figura, mentre per gli skinny meglio optare per le sneakers.

Il modello a gamba dritta è quello che dà maggiori possibilità nella scelta delle scarpe: da quelle col tacco di ogni tipologia, alle sneakers fino a stivaletti o anfibi bassi.

Quali sono i modelli più scelti di sempre

Il jeans diventa iconico nel momento in cui viene sfoggiato per la prima volta da star internazionali: da Marilyn Monroe che negli anni ’50, li indossò con una semplice camicia bianca a sottolineare la sua femminilità, a Farrah Fawcett con i jeans a zampa, t-shirt rossa con spalle scoperte e sneakers fino ad arrivare ad Audrey Hepburn che li indossa con disinvoltura in Colazione da Tiffany.

Madonna, negli anni ’80 lancia una nuova moda che consiste nell’indossare jeans strappati con il chiodo di pelle.

Il modello più venduto

Indubbiamente, il jeans che può essere indossato tutto in giorno è il modello cinque tasche di Gas Jeans perfetto sia di giorno che di sera in grado di donare non solo estrema comodità ma anche una maggior versatilità.

Indubbiamente il 2018 è l’anno del Jeanswear e il denim è quel capo che viene acquistato anche maggiormente ogni giorno.

Ciò è dovuto al fatto che il jeans rappresenta il capo jolly che ogni persona possiede nel suo armadio dal momento che è un capo poliedrico e indossabile in qualsiasi occasione.

Articoli correlati

Back to top button